logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop
ROTONDA DEI MILLE 1, BERGAMO, BG
+(39) 379-1352033

A cosa serve l’analisi della figura

Paola Farina Styling  Consulenza d'immagine   A cosa serve l’analisi della figura

A cosa serve l’analisi della figura

Identificare la forma del proprio corpo è uno step fondamentale se si desidera migliorare la propria immagine. Conoscere i punti di forza della nostra silhouette ci aiuta a mettere in risalto le parti migliori del nostro fisico. Inoltre essere consapevoli della nostra fisicità ci facilita anche nello shopping, perché sceglieremo solo i capi che realmente ci donano. Gli inglesi la chiamano Body Consultation e di solito è il passo successivo all’analisi del colore. È possibile provare a identificare la propria silhouette anche da soli, ma se si è poco obiettivi è meglio chiedere aiuto a un personal stylist. In questo modo avremo la certezza che l’analisi venga svolta correttamente.

analisi della figura

Come si svolge una sessione di analisi del corpo?

In genere davanti a uno specchio in abbigliamento intimo, o indossando una t-shirt aderente e dei leggings. Il consulente d’immagine osserva il rapporto tra spalle, vita e fianchi e compila una scheda con le misure dettagliate del cliente, come per esempio la taglia, l’altezza, la larghezza del busto ecc.

personal shopper

Perché dobbiamo osservare spalle, vita e fianchi?

Perché è dalle loro proporzioni che stabiliamo la forma di ciascun individuo. Per individuare la silhouette corretta, infatti, si fa convenzionalmente riferimento alle forme geometriche. Sei per le donne e tre per gli uomini: rettangolo, ovale, triangolo, triangolo invertito e a clessidra (quest’ultima si divide in “8”, se predominano le linee curve, o “X” se le linee sono più angolari).

shopping milano roma

Qualche buontempone usa fantasiosi paralleli gastronomici, tipo “a mela” o “a pera”, io preferisco tenere il cibo separato dalla moda. Inoltre le forme geometriche, essendo astratte, hanno una connotazione meno negativa. Una persona, infatti, potrebbe sentirsi a disagio se venisse identificata come un “cucchiaio” o un “sedano”.

shopping a milano

Solo dopo una corretta valutazione della forma del cliente, il personal stylist sarà in grado di dare delle indicazioni di stile e consigliare i colori, i tessuti e i capi più adatti. Finalmente consapevole dei suoi pregi, il cliente sarà più sicuro di sé e delle sue scelte durante lo shopping. Infatti, conoscendo pregi e difetti del proprio corpo potrà risparmiare tempo e denaro acquistando solo i capi che lo vestono meglio, senza lasciarsi tentare dai trend del momento.

No Comments
Leave a Comment: