logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop
ROTONDA DEI MILLE 1, BERGAMO, BG
+(39) 379-1352033

PAOLA FARINA: CONSULENTE D’IMMAGINE A MILANO

Chi è il Consulente d’immagine? Il Consulente d’Immagine è un professionista specializzato nella comunicazione verbale e non verbale. Si occupa di affiancare individui e aziende in relazione ad alcuni aspetti che riguardano la sfera dell’abbigliamento, dell’igiene personale, del trucco e del parrucco, del galateo, della carriera e della gestione del guardaroba.

Il numero dei Consulenti d’immagine, soprattutto a Milano, si è duplicato nel corso degli ultimi anni ed è destinato a crescere in tutta Italia. Complici i social media e una conoscenza forse un po’ superficiale del settore, trovare il professionista giusto non è semplice. Il rischio di affidarsi a consulenti improvvisati o con poca preparazione è concreto. È molto importante, quindi, cercare un professionista con una buona esperienza e studi pertinenti. In questo lavoro non si smette mai di imparare, bisogna tenersi continuamente aggiornati e approfondire le proprie conoscenze!

Come potete capire se il consulente d’Immagine è serio? Lo vedete dai modi, sempre appropriati, dalla disponibilità a dedicarvi tempo, dalla precisione con cui risponde alle vostre domande e dal prezzo. Qual è il giusto prezzo? Il costo di un Consulente d’Immagine a Milano o a Roma sarà diverso da chi esercita in una città più piccola, tuttavia se il professionista è qualificato non sarà mai eccessivamente basso. Un prezzo basso non è quasi mai un buon affare, anche nella consulenza d’immagine!

CONTATTAMI

PERSONAL STYLIST A MILANO

Chi è il Personal Stylist? Il Personal Stylist è una figura professionale che si occupa di creare un look su misura per i suoi clienti. Combina le qualità del Personal Shopper con la tecnica del Consulente d’immagine aggiungendoci un suo tocco personale. Si tratta quindi di una figura a tutto tondo, capace di destreggiarsi nello shopping tanto quanto nella Color Analysis. Può lavorare per persone comuni e personaggi famosi, in questo caso si parla di Celebrity Personal Stylist.

Che siate un’aspirante diva o una studentessa universitaria il risultato non cambia, al vostro Personal Stylist dovete chiedere un armadio da sogno. A molti non piace fare acquisti e nemmeno creare gli outfit per tutti i giorni. Ecco allora che entra in gioco il Personal Stylist, una figura nata nel mondo anglosassone che da qualche anno è arrivata anche nelle grandi città come Milano e Roma.

Una volta studiati i gusti e il budget a disposizione, il Personal Stylist crea l’immagine perfetta per il cliente. Si tratta quindi di un lavoro lungo, articolato e complesso, che unisce capacità di ascolto, empatia, un po’ di intuizione e tanta esperienza. A differenza del Consulente d’Immagine, il Personal Stylist deve essere sempre aggiornato sulle ultime tendenze in fatto di moda e colori, avere un occhio attendo e deve sapere anticipare i trend.

SCOPRI DI PIÚ

FASHION STYLIST

Chi è il Fashion Stylist? Il Fashion Stylist non è uno stilista! Ovvero non si occupa di disegnare e realizzare gli abiti che vediamo nei negozi. Il Fashion Stylist è una figura professionale che racconta la moda attraverso le immagini. I servizi fotografici che vediamo sulle riviste, ma anche la pubblicità di un profumo o un catalogo sono frutto del suo ingegno. Grazie alla sua capacità di leggere tra le righe, riconoscere i trend e anticiparli, è in grado di assemblare capi e accessori diversi con l’unico scopo di creare una storia coerente e dotata di senso.

È un lavoro complicato e affascinante che richiede tempo, costanza e dedizione, per imparare a farlo bisogna affiancare un Fashion Stylist esperto sul campo anche per diversi anni. La competizione è molto alta e i tempi di lavoro sono stringenti. Un bravo Fashion Stylist non conosce sabati o domeniche, spesso è impegnato sul set dall’alba sino a sera inoltrata.

Con la sua sensibilità il Fashion Stylist dà un valore aggiunto ai prodotti moda e sempre più spesso è chiamato da celebrities e influencer per creare i loro look. In questo caso parliamo di Personal Fashion Stylist, ovvero di una figura che crea il look di un personaggio famoso per un’occasione specifica come un servizio fotografico su un magazine o un evento particolare come gli Oscar.

SCOPRI DI PIÚ

CORSI CONSULENTE D’IMMAGINE

Diventare Consulente d’Immagine? Sempre più persone si affacciano alla carriera di Consulente d’Immagine, a volte semplicemente per sentito dire. Sfatiamo alcuni miti, primo tra tutti quello che chiunque può diventare Consulente d’Immagine, magari seguendo un corso nel week end. Il Consulente d’Immagine è un professionista dell’immagine e come tale deve sapere fornire al cliente indicazioni precise, puntuali e veritiere. La sua formazione spazia dalla moda, soprattutto per quello che riguarda la costruzione di un capo e i tessuti, alla psicologia dei colori, fino al galateo.

Con queste premesse è chiaro che, per acquisire una professionalità di questo tipo, occorrano anni, una formazione approfondita e continua, tanta curiosità e tenacia. Basta una ricerca veloce su Google per ottenere centinaia di risultati, i corsi per Consulente d’Immagine spopolano tanto nelle grandi città, come Milano e Roma, quanto nelle piccole province. Come scegliere allora il corso giusto? Non è solo una questione di durata, un corso di tre anni potrebbe essere semplicemente una brodaglia annacquata per fare cassa, ma anche di qualità e quantità.

La qualità è data dal valore dei contenuti, dall’insegnante e dalla capacità di quest’ultimo di trasmettere la sua conoscenza. La quantità è banalmente legata al numero di informazioni, che devono essere giuste e non ridondanti, e al numero dei partecipanti. Va da sé che in un’aula con 30 persone l’apprendimento sarà più difficile e che il tempo che l’insegnante potrà dedicare a ciascuno studente sarà molto limitato se non nullo. Il mio consiglio è di valutare un primo approccio soft, magari acquistando dei singoli moduli oppure un corso completo ma limitato nel tempo, e successivamente approfondire la formazione, anche attraverso corsi online, su tematiche specifiche.

SCOPRI DI PIÚ

CORSO DI ARMOCROMIA

L’armocromia, o Color Analysis, è un tema molto caldo di questi ultimi anni. Quella che in Italia viene chiamata armocromia, il termine compare per la prima volta a metà degli anni Ottanta su Grazia, è una pratica ben consolidata nei paesi anglosassoni. L’analisi dei colori personali, infatti, è il primo step della consulenza d’immagine. Individuare una palette cromatica in armonia con i colori di un cliente aiuta il consulente nella scelta del make-up, dell’hair styling e degli abbinamenti. È quindi un passaggio obbligato per chi desidera intraprendere una carriera come Consulente d’Immagine.

Imparare ad eseguire una corretta analisi del colore non è semplice, tuttavia con un po’ di pratica e tanta pazienza si possono ottenere grandi risultati. Il punto di partenza è scegliere un buon corso di armocromia. Nella scelta è importante valutare l’esperienza e la professionalità del docente, il valore dei contenuti e il numero dei partecipanti. Prestate attenzione non solo alla formazione dell’insegnante, ma anche al fatto che eserciti la professione o meno. Paragonate più corsi tra di loro per verificare quali contenuti verranno erogati e se è prevista anche una parte pratica dove vi eserciterete nel condurre una consulenza di armocromia.

E infine considerate anche la composizione di una classe, insegnare a 30 persone riduce il tempo che il docente potrà dedicare ai singoli studenti e alle loro domande. Il prezzo, invece, non dovrebbe essere una variabile decisiva nella vostra scelta. Tuttavia, vista la profusione di corsi, ecco un’indicazione di massima: il giusto mezzo è di solito la scelta migliore. Indicativamente un corso di questo tipo costa circa 450/500 $ negli Stati Uniti e 500/700£ in Inghilterra.

SCOPRI DI PIÚ

CORSO DI PERSONAL STYLIST

Abiti da sogno, personaggi famosi e shopping sfrenato… Attenzione, diventare un Personal Stylist non significa solo vestire celebrities e partecipare ad eventi glamour. La carriera richiede costanza, pazienza, sacrificio e un’ottima preparazione. Inoltre il più delle volte avrete a che fare con persone comuni, che hanno bisogno di una mano per svecchiare la loro immagine e una spalla su cui piangere di fronte al caos dei loro armadi. Ma se siete sufficientemente motivati, vediamo come diventare Personal Stylist.

La figura del Personal Stylist è diversa da quella del Consulente d’Immagine. Il primo lavora giocando anche con la moda e i trend, il secondo si occupa soprattutto dell’immagine generale di una persona. Preparazione e un po’ di esperienza nel settore sono fondamentali, se odiate la moda, non riuscite a cogliere le tendenze, comprate sempre le stesse cose, non è la carriera giusta. Essere curiosi, leggere un po’ di tutto, guardare i film, visitare una mostra d’arte è fondamentale per allenare l’occhio al bello. Poi serve un pizzico di grinta e scegliere un corso che fornisca le basi della Consulenza d’Immagine. Infine la voglia di approfondire tematiche legate alla storia della moda, alla semiotica dei colori, alla psicologia e al neuromarketing.

La carriera nelle vendite è un buon punto di partenza, ma attenzione un ottimo Sales Assistant non è necessariamente un buon Personal Stylist. Un venditore ha come unico scopo quello di vendere, indipendentemente dal fatto che un capo doni o meno a chi lo indossa. Uno Stylist ha il compito di creare un’identità personale usando la moda, i colori, il trucco e il parrucco. Deve intuire la vera personalità del cliente e portarla in superficie, deve sapere quali sfumature gli doneranno e quali indumenti esalteranno la sua silhouette ancora prima di vederli indossati.

SCOPRI DI PIÚ